Seleziona una pagina

Progettazione

Alla base della costruzione di qualsiasi opera architettonica (edificio, ambiente, giardino, ecc.) o della realizzazione di qualsiasi oggetto (mobile o complemento d’arredo) vi è sempre un progetto tecnico, e l’approccio che caratterizza lo studio AMiCo Design dell’architetto Michele Colarocchio, è la capacità di porsi nella situazione di chi ha di fronte (rapporto di empatia) o, più esattamente, di comprendere immediatamente le emozioni e le esigenze del cliente, per svolgere in piena sintonia tutte le fasi della progettazione e della successiva esecuzione dell’opera, con l’obiettivo comune di giungere alla migliore soluzione in termini di sostenibilità (qualità, tempi, costi, ecc.).

Il  metodo  adottato,  per  efficienza  ed  efficacia,  è  quello  della  progettazione  architettonica integrata e multidisciplinare, che coinvolga tutti i soggetti interessati dallo sviluppo del progetto e dalla sua realizzazione, siano essi tecnici o artigiani esterni, di cui lo studio spesso si avvale.

In alternativa all’approccio convenzionale di tipo lineare, con i soggetti che non cooperano ma che si susseguono (il cosiddetto “poi vediamo”), con un risultato finale difficilmente prevedibile e qualitativamente discutibile, viene adottato l’approccio integrato di tipo sinergico, per un obiettivo sotto controllo costante, perseguibile anche grazie ad una direzione dei lavori coordinata.

Infatti, la differenza tra un oggetto di design e un edificio è che quest’ultimo è un organismo

complesso, che necessita un’attenta organizzazione sia in fase progettuale che esecutiva.

Per questo l’architetto è la figura professionale preposta a sovrintendere ad un gruppo di lavoro molto variegato, costituito da altri soggetti: il geologo, il geometra, l’ingegnere strutturista, quello impiantista, l’impresa e gli artigiani.

Capita,  invece,  che  si  prescinde  dalle  competenze  e  si  affida  ad  un  qualsiasi  tecnico  l’intero incarico, pensando di risparmiare pur ottenendo un buon risultato, o di limitarsi semplicemente al “progettino per l’autorizzazione”, lasciando all’operaio la libera interpretazione di disegni spesso privi di qualsiasi valenza logica.

Vanno quindi definiti gli step per una corretta progettazione architettonica, individuabili in tre fasi:

–     Il progetto preliminare o di massima (schizzi, elaborati grafici “a fil di ferro”, ecc.);

–     Il progetto definitivo, per le procedure autorizzative (piante, prospetti, sezioni, ecc.);

–     Il progetto esecutivo (elaborati grafici dettagliati, particolari costruttivi e immagini 3D). Anche durante la realizzazione dell’opera è estremamente importante la presenza dell’architetto, sia per l’assistenza alla scelta dei materiali e degli arredi, che per la direzione dei lavori in cantiere, a garanzia del miglior risultato possibile, in linea con quanto previsto.

La progettazione può spaziare in ambiti diversi: dal nuovo edificio (residenziale, commerciale, pubblico, ecc.) alla ristrutturazione di uno esistente (con modifiche distributive e funzionali, l’ampliamento, la riqualificazione, ecc.), dall’arredamento d’interni al design di oggetti.

Lo studio AMiCo Design, dell’architetto Michele Colarocchio, svolge da oltre venti anni la sua attività professionale ponendo al primo posto l’applicazione di questi principi, per garantire la qualità dei servizi e la soddisfazione del cliente, definendo fin da subito ogni singola fase, anche per preventivarne tempi e costi.